Cosa visitare

 

Trasporti

 

Musei

 

Terme

Gastronomia

 

Attrazioni

 
maratona
 
danubio
 
 
budapest di notte
 
 
Chiesa di Mattia

La Chiesa di Mattia, Mátyás-templom in Ungherese, risale ad oltre 700 anni fa e deve la sua denominazione al re dell'Ungheria Mattia Corvino, al trono dal 1458 al 1490. Si trova sulla collina del Castello, vicino a molte altre attrazioni da visitare, tra le caratteristiche strade di ciottoli di epoca medievale.

Essendo ubicata sulla Collina del Castello, di fronte al Bastione dei Pescatori e nelle vicinanze di altri punti di interesse turistico quale il Castello di Buda, rappresenta un'attrazione imperdibile per chi decide di concedersi una bella vacanza a Budapest.

La Chiesa di Mattia ha ospitato svariate cerimonie di incoronazione, quale ad esempio quella di Carlo IV, ultimo re degli Asburgo, avvenuta nel 1916, ma anche svariate cerimonie di matrimonio, quale ad esempio quelle del sovrano Mattia Corvino.

La bella chiesa dimostra il ricco trascorso della città di Budapest. La sua porta orientale risale al XIII secolo, al periodo in cui Buda nacque a seguito dell'invasione mongola. La parte centrale della chiesa è stata edificata intorno al 1400; i monarchi vennero ivi incoronati già a partire dal XIV secolo.

Durante l'invasione turca del 1541, la Chiesa di Mattia fu adibita a moschea principale della città, luogo di culto islamico con un arredamento consono, ad esempio con le pareti bianche ricoperte di tappeti. Dopo l'occupazione turca, Buda era in rovina e, nel XVII secolo, fu fatto uno sforzo per restaurare la chiesa in stile barocco.

Dopo la stipula del Compromesso austro-ungarico del 1867, la chiesa di Mattia fu teatro di una grande cerimonia di incoronazione, con protagonisti Francesco Giuseppe I d'Austria e sua moglie Elisabetta, meglio nota come Sissi, che diedero vita all'Impero austro-ungarico. Verso la fine del XIX secolo, ebbe luogo una grande opera di restauro con molte parti originali, azione questa che conferì alla chiesa gran parte del suo antico splendore.

Il tetto della chiesa è ricoperto dalle famose piastrelle ceramiche Zsolnay, fondamentalmente delle tegole multicolore che conferiscono maggiore bellezza e splendore alla costruzione.

Oggi la Chiesa di Mattia opera come una chiesa dei gesuiti e rappresenta uno degli edifici più antichi e più importanti di Budapest, tant'è che Papa Giovanni Paolo II la visitò nel 1991, durante il suo soggiorno in Ungheria.

L'interno della Chiesa di Mattia è adornato con splendidi altari, possenti statue e meravigliose vetrate ed affreschi di famosi pittori ungheresi. Un imponente organo fa bella mostra di sé nella chiesa, con ben 7.771 canne e 18 campane.

La chiesa ospita anche un bel museo di arte ecclesiastica, a partire dal quale si accede alla cripta medievale, dove sono sepolti il sovrano del X secolo Béla III e sua moglie Agnese, e ad una piccola collezione di gioielli reali e di manufatti religiosi. Essa ospita, ogni anno, spettacoli, musical e concerti tenuti da musicisti sia ungheresi che stranieri, tra cui la serie di concerti denominata Notti di organo di domenica presso la Chiesa di Mattia.

Per visitare la chiesa con il museo, oppure per visitare l'interno della torre della chiesa, occorre acquistare un biglietto d'ingresso, altrimenti, se si desidera soltanto pregare o ammirare la cappella sacra, si potrà farlo gratuitamente per tutto il giorno. Comunque, i bambini di età inferiore ai 6 non pagano mai.

Per arrivare alla Chiesa di Mattia si può prendere la funicolare dal Ponte delle Catene, il bus pubblico che serve la Collina del Castello denominato Várbusz, proveniente da Széll Kálmán tér (ex Moszkva tér), oppure imboccare uno dei tanti sentieri che conducono alla Collina del Castello.

La Chiesa di Mattia è aperta alle visite dalle ore 09:00 alle ore 17:00, dal lunedi al sabato, e dalle ore 13:00 alle ore 17:00 la domenica.

Puoi visitare anche altre interessanti attrazioni a Budapest, oltre che svolgere attività divertenti.
 
 
 
terme
Citta vecchia
   
terme
   
castello
   
© Copyright www.budapest.it - Cookies Policy - Email