Cosa visitare

 

Trasporti

 

Musei

 

Terme

Gastronomia

 

Attrazioni

 
maratona
 
danubio
 
 
budapest di notte
 
 
Grande Sinagoga

La Grande Sinagoga di Budapest, denominata anche sinagoga di via Dohány, Nagy zsinagóga in Ungherese, vanta il primato di essere la più grande sinagoga d'Europa e la seconda più grande al mondo, dopo la sinagoga Emanu-El di New York, essendo in grado di ospitare la bellezza di 3.000 persone.

L'edificio, dal grande significato storico oltre che religioso, fu costruito, in stile neomoresco, tra il 1854 e il 1859, e venne aperto al pubblico nel 1859, sotto l'influenza del Romanticismo; oggi è adibito a luogo di culto centrale per la comunità ebraica. Esso si trova nel distretto Erzsébet, ossia nell'antico quartiere ebraico di Budapest.

In origine, nei pressi della sinagoga vi era un complesso residenziale dove nacque, tra gli altri, Theodor Herzl, celebre fondatore del movimento sionista, e dove oggi ha sede il Museo Ebraico.

La storia del secondo conflitto mondiale ebbe tristemente la Grande Sinagoga per protagonista, quale centro di comunicazione radio per i Tedeschi, con un antisemitismo dirompente e dure misure contro gli Ebrei. Era un'epoca in cui gruppi fascisti, quale il partito della Freccia Croce, un partito filonazista ungherese, guadagnavano sempre più consensi e in cui l'Ungheria si era alleata alla Germania e, in questo drammatico frangente, il partito della Freccia Croce danneggiò la sinagoga, nel 1939.

Il complesso della Grande Sinagoga è costituito da svariati edifici e cortili, quali il Tempio degli Eroi, il Museo Ebraico, il Cimitero Ebraico e il Parco Memoriale Raoul Wallenberg. Caratterizzano la sinagoga finestre ornate, torri a cupola e archi.

Il Museo Ebraico, adiacente alla Grande Sinagoga, è stato edificato sul luogo dove si trovava la casa di Theodor Herzl quale struttura dedicata alle tradizioni e ai costumi ebraici, e narra la storia degli ebrei ungheresi, con tante informazioni sulla Shoah.

Il Tempio degli Eroi fu accorpato alla Grande Sinagoga solo nel 1931 e da allora servì come un memoriale per gli ebrei ungheresi che hanno dato la vita durante la prima guerra mondiale. Nel cortile di Tempio degli Eroi si trova il Cimitero Ebraico, dove riposano oltre 2.000 persone, decedute nel ghetto ebraico durante l'inverno del biennio 1944-1945.

Il Parco Memoriale Raul Wallenberg, che ospita il Memoriale dell'Olocausto, denominato anche Albero Emanuel, è ubicato nel cortile della Grande Sinagoga, e consiste in un albero di salice piangente riportante, incisi su ciascuna sua foglia, i nomi di Ebrei ungheresi uccisi durante l'Olocausto.

Il memoriale, sponsorizzato dalla Fondazione Emanuel di New York che fu creata nel 1987 da Tony Curtis, presenta anche quattro lastre in marmo rosso che commemorano 240 coraggiosi Ungheresi non ebrei che hanno salvato molte vite di Ebrei durante l'Olocausto. Del resto, l'Ungheria vanta un grande eroe che rischiò la vita per salvarne migliaia di altre: il diplomatico svedese Raoul Wallenberg, che munì gli Ebrei di passaporti di protezione, con l'autorità dell'Ambasciata svedese.

Per arrivare alla Grande Sinagoga si può prendere la metropolitana di Pest M2 o un tram della linea 47 o della linea 49 ad Astoria, essendo la meta ubicata a circa metà strada tra le fermate Astoria e Deák Ferenc tér, ma un po' più vicina alla prima.

La Grande Sinagoga è aperta al pubblico tutti i giorni dalle ore 10:00 alle ore 15:30, con un orario prolungato il venerdì, mentre è chiusa al pubblico il sabato e nei giorni festivi nazionali o religiosi. Sono disponibili anche visite guidate.

Puoi visitare anche altre interessanti attrazioni a Budapest, oltre che svolgere attività divertenti.
 
 
 
terme
Citta vecchia
   
terme
   
castello
   
© Copyright www.budapest.it - Cookies Policy - Email