Cosa visitare

 

Trasporti

 

Musei

 

Terme

Gastronomia

 

Attrazioni

 
maratona
 
danubio
 
 
budapest di notte
 
 
Viale Andrássy

Il Viale Andrássy di Budapest è il più famoso viale della città. Pur non essendo paragonabile agli Champs Élysées di Parigi, rapprensenta un importante punto di riferimento turistico, l'ideale per passeggiate nel cuore dell'Ungheria, tra gli splendidi palazzi d'epoca, fra cui quello dell'Opera, e tra le boutique di lusso e i tanti caratteristici caffè che lo popolano. Non per altro è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dall'UNESCO.

Il Viale Andrássy è piuttosto lungo e non dovrebbe certo essere particolarmente faticoso percorrerlo passeggiando con spensieratezza e dedicandosi allo shopping ma, chi avesse necessità di un aiutino, potrebbe prendere la metropolitana che si estende proprio sotto di esso.

La costruzione del viale iniziò nel 1872 e terminò nel 1885, anno di inaugurazione dell'opera. Il viale fu costruito per collegare il centro della città con Városliget, il Parco della Città, ossia il parco centrale della città, ubicato nella XIV circoscrizione di Budapest, luogo principale delle celebrazioni del Millennio. La sua denominazione deriva dal nome del primo ministro d'Ungheria Gyula Andrássy, un sostenitore chiave del progetto.

Oggi, passeggiando per il viale, si possono ammirare i tanti palazzi neorinascimentali, nonché le abitazioni progettate dagli architetti più illustri dell'epoca. Dato il lusso che aleggiava lungo il locale, aristocratici, famiglie nobili, banchieri e proprietari terrieri vi si stanziarono in massa in passato. Negli ultimi anni, il Viale Andrássy è diventato sempre più chic, attirando alcuni dei più importanti designer del mondo e popolandosi sempre più di ristoranti e caffetterie.

Dopo la sua costruzione, il Viale Andrássy venne considerato un capolavoro architettonico e ne fu vietato anche il trasporto pubblico per conservarne la bella atmosfera, ragion per cui si decise di costruire la prima linea della metropolitana sotto di esso, che aprì al pubblico nel 1896 e costituì la prima linea della metropolitana in Europa continentale.

Il viale era anche denominato Andrássy Sugárút dopo la sua inaugurazione, ma anche Stalin dopo la seconda guerra mondiale, Giovinezza ungherese nel 1956, Repubblica del popolo fino al 1989 e Andrássy út a partire dal 1989.

Il Viale Andrássy può essere suddiviso in quattro distinte parti:

- percorso da Piazza Elisabetta a Oktogon, caratterizzato principalmente da edifici commerciali, negozi, dalla Casa dell'Opera e da Piazza Liszt Ferenc;
- percorso da Oktogon a Kodály Korond, caratterizzato da edifici residenziali e uffici, e dal Museo della Casa del Terrore;
- percorso da Kodály Korond a Bajza utca, caratterizzato da ville residenziali collocate in ampi spazi;
- percorso da Bajza utca a Piazza degli Eroi, caratterizzato da ville e palazzi con giardini, alcuni dei quali vengono utilizzati come ambasciate.

L'intersezione tra il Viale Andrássy e Nagykörút, ossia il Grand Boulevard, assume la forma di un ottagono, la qual cosa porta alla denominazione Oktogon. Si tratta di una bella piazza, molto affollata, che, tra le varie cose, ospita il più grande Burger King del mondo.

Anche questo particolare punto di ritrovo, al pari del viale, ha avuto diversi nomi in passato; ad esempio, dal 1936 a 1945, è stato appellato Mussolini Square, o Piazza Mussolini, mentre, durante il periodo comunista, per circa 40 anni, è stato appellato Piazza 7 novembre.

Altre strade di Budapest che offrono una simile esperienza di passeggio e di possibilità di shopping sono Bajcsy-Zsilinszky utca, Rákóczi út e Király utca, quest'ultima caratterizzata da gallerie di design innovative e da boutique bizzarre che offrono interessanti possibilità di fare acquisti in negozi di souvenir molto chic.

Per arrivare al Viale Andrássy si può prendere la linea 1 della metropolitana e scendere alla stazione Oktogon.

Puoi visitare anche altre interessanti attrazioni a Budapest, oltre che svolgere attività divertenti.
 
 
 
terme
Citta vecchia
   
terme
   
castello
   
© Copyright www.budapest.it - Cookies Policy - Email